© Simone Cerio | All Rights Reserved.

Gli eventi migratori fanno parte della Storia dell'Uomo. I corsi e ricorsi storici ci insegnano che essi si muovono attraverso rotte e binari stabiliti, caratterizzati da due momenti ben distinti: una prima fase di allontanamento ed una seconda di adattamento. Quest'ultima e' quella che ridefinisce l'identita' comunitaria del popolo in cammino, ma anche della societa' che lo ospita. La Prima Aurora e' uno studio su questi due aspetti delle migrazioni: un corpo di fotografie "ritagliate" dal contesto in cui il soggetto e' inserito, per spostare l'attenzione dalla drammaticita' dell'evento alla persona come essere unico ed esclusivo, scevro di qualsiasi caratterizzante, come lo spazio che ne identifica la condizione attuale. Dall'altra parte la visione di oggetti per lo piu' trovati nel luogo di transito, simboli della dignita' quotidiana che questi protagonisti tentano di recuperare, una volta chiusa la fase di separazione dalla propria terra.
Le immagini sono accompagnate da storie personali raccolte durante il viaggio che ho intrapreso in Sicilia, isola di approdo e per questo simbolo del passaggio ad una vita nuova. La resa della scrittura fortemente emozionale fornisce l'unico legame diretto con le cause della fuga dal proprio paese di origine, restituendo una speranza: che ognuna delle storie in essa racchiusa possa giungere ad una conclusione imminente. Sperata.
La prima aurora e' il sogno di vederla.