© Simone Cerio | All Rights Reserved.


"Per te un posto in Paradiso non c'e'. Ricorda."
Circa quattro anni fa ho assistito a questa maledizione, scagliata contro Sergio da un giovane prete in una chiesa vicino Roma.
Sergio appartiene ad uno dei 30 gruppi LGBT credenti presenti in Italia che offrono percorsi spirituali e di accoglienza a tutte le persone con identita' sessuali e di genere diverse da quella comunemente accettata. Il dramma piu' grande per un credente e' quello di domandarsi se sta vivendo nel peccato o meno. In quella stanza buia fuori Roma e' nato il mio desiderio di indagare la relazione tra fede e omosessualita' presente nella Chiesa.
La battaglia per i diritti civili delle comunita' omosessuali e' oggetto di discussione su tutte le prime pagine dei giornali mondiali, ma nessuno parla di quella spirituale. La visione dell'omosessualita' come "evento demoniaco", l'esclusione degli individui di diversa inclinazione sessuale da percorsi spirituali, le scomuniche a preti che decidono di sposare coppie gay.
Queste e tante altre sono le mie storie lungo quattro anni di lavoro.
Il progetto si compone anche di un web-doc visitabile all'indirizzo www.religo.it

Secondo fonti UNHCR dall'11 Aprile al 25 Novembre 2015 gli arrivi di migranti in Sicilia sono stati 84.659 ( 542,6 al giorno), di cui 218 morti accertati (1,4 al giorno) e 479 dispersi (3,07 al giorno). Con gli sbarchi del 2015 c'e' stato anche un forte aumento di patologie psichiatriche, come stress post traumatico, depressione, sindrome da abbandono, smarrimento identitario, deliri psicotici e disturbi di personalita'.

La 'ndrangheta oggi e' considerata l'organizzazione mafiosa per eccellenza, l'unica che come una 'ndrina, una treccia (il nome deriva proprio dal dialetto calabrese), si insinua sempre piu' in profondita', dal Nord d'Italia fino all'estremo Sud e' lei che comanda ormai quasi tutti i settori nazionali, dalle gare di appalto per l'ultimo Expo, fino ai traffici di droga e armi internazionali, traendo origine e forza dai propri ed indissolubili legami famigliari, scudi inaccessibili al fenomeno del pentitismo. Grazie a "Crimine", l'indagine antimafia piu' importante dell'ultimo decennio, dopo il Maxiprocesso contro Cosa Nostra, si e' portata alla luce la vera natura mafiosa calabrese. Anche se il Sud vive un vero e proprio dramma sociale moderno, in Calabria il popolo non ha mai smesso di combattere.

Gabriele Piovano e' un ragazzo di 27 anni affetto da sindrome da spina bifida, una patologia che lo costringe alla sedia a rotelle dalla nascita e alla perdita di sensibilita' dalla regione lombare in giu'. Debora De Angelis e' la testimonial di Love Givers, una campagna per regolamentare la figura dell'assistente sessuale: una persona professionalmente formata nel campo della sessualita' nei disabili.

Questa e' la storia di Francesca e Debora. Francesca e' affetta da SMA (Atrofia Muscolare Spinale), una patologia che colpisce i muscoli rendendoli deboli. L'incontro tra Francesca e Debora nasce dall'esigenza di mostrare, per la prima volta in Italia, che l'assistenza sessuale non e' una pratica esclusivamente maschile. Spesso sono proprio le donne a subire i maggiori stress psicofisici, dovuti ad un percorso personale che non promuove la stima di se' e soprattutto l'accettazione del proprio corpo. Le relazioni sentimentali sono minate da questo stato emotivo causato dalla malattia. Come nel caso di Francesca.

Svizzera. Nina e' una prostituta che ha deciso di modificare il suo business, offrendo piacere solo a persone con disabilita'. Una stanza della sua casa, attrezzata per le esigenze dei suoi clienti, diventa punto di riferimento per tutte quei disabili che hanno problemi con la propria sfera sessuale. Dove la prostituzione e' legalizzata, iniziano a svilupparsi percorsi alternativi, offrendo terreno di confronto sul piano terapeutico a quello dell'assistenza sessuale.